Verbale del 12 dicembre 2016

Categories: Verbali

VERBALE DEL CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE DEL 12/12/2016

 

 Il giorno 12 dicembre, in sala Franzini, si è riunito il Consiglio Pastorale Parrocchiale.

Risultano assenti giustificati i seguenti membri: Bertezzolo Paolo, Comparin Paola, Dal Gal Emanuele, Dossi Luca, Lamacchi Elisabetta, Luccisano Antonella, Pasqualetto Valentina, Piva Marco, Poltronieri Antonella, Rinaldi Maria Silvia, Silvestroni Andrea, Zoppi Francesco.

L’ordine del giorno è il seguente:

  1. Accoglienza e preghiera

  2. Approvazione Verbale seduta precedente

  3. “Una formazione che … rinnova”

  4. Varie

Don Giampietro, dopo l’approvazione del verbale della seduta precedente, propone come preghiera iniziale il salmo 23 sottolineando che il volto del Signore che cerchiamo è volto di Misericordia.

“Una formazione che … rinnova”

Don Giampietro informa che, dopo una breve introduzione, la maggior parte del tempo sarà dedicata al lavoro di gruppo. Non ci sarà un ritorno in assemblea di quanto emerso, ma si chiede ai vari gruppi una sintesi per iscritto che dovrà essere consegnata alla segreteria del Consiglio Pastorale.

Compito della segreteria sarà mettere in sintesi prospettica il lavoro di questo e dei prossimi incontri per individuare il progetto del prossimo Anno Pastorale, che verrà poi consegnato a giugno al nuovo Consiglio Pastorale Parrocchiale che verrò eletto probabilmente a maggio 2017.

Il parroco propone tre verbi come provocazione (vedi allegato già inviato ai membri del Consiglio):

  • ABITARE: sinonimo di vivere… dare abitabilità, ridare bellezza al mondo…

Provocazione: Qual è oggi il nostro contributo alle forme dell’abitare, nel suo significato più autentico?

  • EDUCARE: educare non può prescindere dalla relazione. Riscoprire la meraviglia, tirar fuori tutto ciò che è bello e vero e farlo con passione. Educare diventa passione.

Provocazione: Ne siamo capaci? O preferiamo rifugiarci nel sapere preconfezionato?

  • TRASFIGURARE: non è un verbo tipicamente umano è più un dono di DIO.

Trasfigurare= superare in maniera forte la nostra umanità per porre dentro la nostra umanità l’opera di DIO.

Provocazione: Siamo capaci di coltivare la nostra capacità di aprirci alla grazia, con la vita spirituale e i sacramenti? Di testimoniare in modo profetico la bellezza del Vangelo?

Varie 

Don Giampietro comunica ai membri del Consiglio Pastorale che ha avuto la conferma della presenza di tutti i relatori per i Quaresimali.

Ecco le date definitive e i relatori:

  • Venerdì 10 marzo: “L’arte di accendere la luce” essere laici significativi

          nel mondo d’oggi Relatore: Giuliano Zanchi.

  • Giovedì 16 marzo: Comunicare oggi: novità, utilità e problemi dei nuovi

          strumenti. Relatore: Matteo Maria Giordano

  • Giovedì 23 marzo: Le periferie umane: da scarti a persone.

          Relatore: Silvano Petrosino

  • Giovedì 30 marzo: Madri e padri ancora indispensabili nel nostro mondo?

          Relatore: Gianluigi De Palo 

Quest’ultimo incontro potrebbe essere l’apertura alla settimana della famiglia che in Comune organizza da qualche anno.

Quest’anno, per il Natale, come segno alla comunità, si è pensato di riportare su tela, e non sotto forma di biglietto augurale, l’immagine della Natività presente nella chiesa della Disciplina. In tal modo ogni famiglia/persona che la riceverà potrà ricavarne un quadretto da incorniciare.

A Santo Stefano si propone, come comunità, un’uscita a Corso di Lugo per mangiare gli gnocchi in una malga, celebrare la Messa insieme e visitare il presepe vivente.

Don Giampietro spiega al Consiglio che don Claudio ha avuto un piccolo incidente e si è rotto il piede, pertanto sarà presente in parrocchia solo la vigilia per le confessioni e la veglia di Natale, ma non riuscirà a celebrare. Anche don Andrea a breve dovrà sottoporsi ad un intervento agli occhi.

Il parroco informa il CPP che in estate, il 29 luglio, al Castello Scaligero di Villafranca si terrà un concerto del cantante Marilyn Manson.

Questo personaggio è conosciuto a livello internazionale come un provocatore, dal look horror e satanico, che con le sue canzoni e i suoi atteggiamenti sul palcoscenico vuole incarnare il personaggio dell’anticristo.

Alcune persone, anche membri del Consiglio Parrocchiale, hanno espresso le loro perplessità in merito all’evento, sul giornale “L’Arena”, ma molti chiedono che cosa si potrebbe fare come comunità cristiana.

Don Giampietro sottolinea che qualsiasi iniziativa si deciderà di adottare deve essere fatta con intelligenza e senza enfatizzare, senza dare pubblicità. Si rimandano gli eventuali approfondimenti in merito alle prossime riunioni del Consiglio.

Il Circolo Noi cerca di dare sempre più vita agli spazi parrocchiali: è stata sistemata la sala interna, dove è possibile anche proiettare film. La capienza è di 35/40 posti. Inoltre la commissione famiglie del circolo terrà aperto il centro al sabato pomeriggio per consentire ai bambini/ragazzi del catechismo di trovare uno spazio per giocare e stare insieme. Si chiede alle catechiste di pubblicizzare l’iniziativa.